Importanti società hanno abbandonato il Campionato di Eccellenza.

Sono ben quattro le formazioni di Eccellenza che hanno rinunciato ad iscriversi, formazioni blasonate come U.S. Scafatese e Boys Caivanese, ma anche il Montesarchio che dopo un ciclo straordinario di successi e una stagione in Eccellenza veramente super conclusa al terzo posto assoluto in classifica, dietro squadre come Nocerina e Sorrento ha deciso di ripartire dalla prima categoria. Dispiace tanto perchè il lavoro portato avanti da Biagio Mataluni con grande sacrificio ma anche con tanta competenza meritava una diversa conclusione. Nessuno a Montesarchio ha raccolto l’appello di Mataluni ad aiutarlo a portare avanti un progetto che serviva a mettere in vetrina un intero territorio. Con il forfait del Montesarchio il Sannio non avrà squadre in Eccellenza. Si rinforza invece la presenza irpina, a dare manforte al San Tommaso, arriva il promosso Cervinara , ed il ripescato Solofra. Ai nastri di partenza ancora l’F.C. Sorrento, dopo la beffa subita prima dalla Nocerina in campionato e poi negli spareggi tra le seconde, la squadra rossonera riparte con una nuova società rompendo il sodalizio dell’anno scorso con il S. Agnello. Complessivamente sono stati sei i posti liberi in Eccellenza che il comitato ha dovuto coprire con i ripescaggi. Tra le ripescate figura la gloriosa Battipagliese 1929. Analizzando l’organico è possibile ipotizzare anche la divisione dei due gironi in cui saranno distribuite le 32 squadre. Ebbene questo dovrebbe essere la composizione del Girone B: Cervinara, San Tommaso, Solofra, Battipagliese, Castel San Giorgio, Ebolitana, S. Agnello, F.C. Sorrento, Palmese, Picciola, Pol. S. Maria Cilento, S. Vito Positano, Faiano, Mariglianese, Valdiano, la sedicesima squadra sarà una tra Nola e Rinascita U.S. Vico, maggiori probabilità che sia la prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*