In appello dimezzata la pena al ventenne Giuseppe Cioffi di Cervinara.

In tarda serata la Corte di Appello di Napoli, V Sezione Penale, presieduta dal Dott. Maurizio Stanziola, ha dimezzato la pena a Giuseppe Cioffi il giovane di Cervinara, che nel mese di Febbraio 2018 venne arrestato in flagranza di reato dagli uomini del Commissariato di Cervinara. In particolare, gli Agenti di P.G. intervennero la sera dell’8 Febbraio 2018 allorquando l’allarme sonoro di un edificio pubblico segnalava l’avvenuta effrazione di una porta d’ingresso secondaria. Immediatamente venne tratto in arresto il ventenne di Cervinara, già noto alle Forze dell’Ordine per precedenti analoghi, accusato di furto e di danneggiamento aggravato. La mattina seguente, dinanzi al Tribunale di Avellino, Presidente Dott. Luigi Buono, si svolgeva il processo per direttissima. Il giovane, riconosciuto colpevole, veniva pertanto condannato alla pena di anni 2 e mesi 2 di reclusione. Giuseppe Cioffi, difeso dall’avvocato Rolando Iorio, si è visto quasi dimezzare la condanna inflitta in primo grado. I Giudici della Corte di Appello, infatti, aderendo a quanto sostenuto dal difensore dell’imputato, hanno concesso le circostanze attenuanti generiche nonché hanno ritenuto non sussistenti alcune delle aggravanti originariamente contestate. La pena, pertanto, è stata ridotta ad anni 1 e mesi 4 di reclusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.