In aumento i matrimoni annullati dal Tribunale Ecclesiastico.

Nel 2016 il Tribunale Ecclesiastico interdiocesano e d’Appello di Benevento ha emanato in prima istanza 51 sentenze. In seconda istanza 190, tra decreti e sentenze. In 91 casi i giudici ecclesiastici hanno trattato l’esclusione dell’indissolubilità del matrimonio, in 41casi si è trattato della esclusione della prole, in 10 della esclusione della fedeltà, in 29 casi della simulazione totale”. Sono i dati resi noti questa mattina durante la cerimonia dell’inaugurazione dell’anno giudiziario del tribunale ecclesiastico di Benevento, alla quale hanno partecipato anche numerose autorità civili e militari, tra gli altri: il procuratore Aldo Policastro, il procuratore aggiunto Giovanni Conzo, il sindaco di Benevento Clemente Mastella e i vertici delle forze dell’ordine. La presentazione dei dati si è aperta con l’introduzione dell’Arcivescovo Felice Accrocca che ha richiamato l’attenzione dei presenti citando il monito di Papa Francesco: aiutare le coppie nelle difficoltà del matrimonio anche dopo la celebrazione, proprio per prevenire la crisi del sacramento e della famiglia. Dai dati emerge comunque un aumento esponenziale delle cause di annullamento del matrimonio, cresciute del 20 per cento per la sensibilizzazione attuata anche a livello pastorale con l’effetto che in molti si sono rivolti al tribunale ecclesiastico sfatando le antiche dicerie sui costi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.