In casa Scandone si valuta un intervento sul mercato.

scandone fotosq1uadraMentre la squadra lavora in palestra agli ordini di coach Sacripanti la dirigenza è vigile sul mercato. La sconfitta di Cantu’ ha riproposto in casa biancoverde la necessità di tornare sul mercato anche perchè l’attuale roster ha mostrato limiti caratteriali in alcuni elementi e non da ultimo in quanto la situazione di classifica comincia ad essere preoccupante. Infatti la vittoria nel posticipo di lunedi sera di Bologna ai danni dei Campioni d’Italia di Sassari, aggiunta a quelle di Pesaro e di Torino, collocano la Scandone nel gruppo delle cosiddette ultime in classifica con quattro punti. I sette minuti fatali in Brianza sono stati uno dei tempi nell’analisi dle math che lo staff tecnico ha tenuto con la squadra. Il gruppo irpino domenica è chiamato a vincere contro l’Enel Brindisi e nel frattempo la proprietà e la dirigenza sono pronte ad un ritorno sul mercato con un summit che potrebbe tenersi nei prossimi giorni. La squadra tuttavia ha desiderio di riscattare le ultime due bruicianti sconfitte giunte nei secondi finali. E questo è il dato che preoccupa maghgiormente. La Scandone è una buona squadra che si perde nell’ultimo quarto. Infatti non appena le squadre avversarie aumentano la pressione difensiva i biancoverdi perdono il lume della ragione e smettono di giocare cercando delle forzature. Avellino deve quindi imparare ad essere piu’ cinica ma soprattutto deve ritrovare qualche elemento come Taquan Green che ancora non è riuscito a trovare la continuità nel guidare la squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.