In Danimarca cagnolina Iceberg non è ancora libera

Nonostante i segnali positivi dello scorso 28 giugno, la femmina di Dogo argentino Iceberg che rischiava di essere abbattuta in Danimarca, si trova ancora chiusa in un canile e rischia di rimanerci fino a novembre. Lo rende noto il responsabile dei Verdi per i diritti Animali, Rinaldo Sidoli. “Le autorità danesi – si legge nella nota – il 28 giugno avevano garantito che sarebbe tornata in Italia sana e salva. La cucciola è tuttora reclusa in un canile e rischia di rimanerci fino a novembre 2017, data in cui si dovrebbe discutere la modifica alla norma ‘Danish Dog Act’, che autorizza l’abbattimento dei cani vietati in Danimarca”. I Verdi promettono una mobilitazione a fianco di Giuseppe Persa originario di Avellino, padrone del Dogo argentino, ha inviato ai Verdi un appello via Facebook. I Verdi chiedono quindi che le autorità danesi “mantengano la parola data”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*