In un ristorante 19 lavoratori su 19 erano in nero.

Continua l’intensificazione sull’intera provincia irpina dei servizi a contrasto del lavoro sommerso, da parte del comando provinciale della Guardia di Finanza di Avellino, con un ulteriore intervento che ha portato alla scoperta di 19 lavoratori “in nero”. I militari della tenenza di Sant’Angelo dei Lombardi, congiuntamente ad ispettori del lavoro, procedevano ad effettuare un controllo presso un hotel – ristorante operante in una localita’ turistica dell’alta irpinia. All’atto dell’accesso i militari provvedevano all’identificazione di tutti i lavoratori presenti, intenti a svolgere la loro mansione in assenza di garanzie previdenziali e assistenziali. Venivano quindi raccolte le dichiarazioni degli stessi, necessarie per la verifica delle rispettive posizioni contributive, constatando una percentuale di irregolarità pari al 100% della forza lavoro presente, con 19 lavoratori su 19 completamente “in nero”. Nei confronti del datore di lavoro, è scattata la prevista segnalazione per l’avvio della procedura finalizzata alla sospensione dell’attività imprenditoriale. L’attività ispettiva è attualmente in corso per la quantificazione delle sanzioni amministrative previste dalle disposizioni vigenti, stimate in circa ottantamila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.