Inchiesta Monopoli di Stato di Benevento, annullate ordinanze per cinque dei sei imputati.

Annullata dal Riesame, con l’immediato ritorno in libertà degli indagati, l’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari a carico di cinque delle sei persone – dipendenti e funzionari dei Monopoli di Stato di Benevento- tirate in ballo lo scorso 20 novembre dall’inchiesta del pm Assunta Tillo e del Nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza. La decisione del Tribunale della libertà di Napoli, dinanzi al quale questa mattina hanno discusso i difensori e lo stesso Pm, riguarda Claudio Iannella, 58 anni, di Apice, addetto alla portineria presso il deposito delle Dogane del Monopolio di Benevento, Rita Catalano 61 anni, di Castelpoto, Rup delle attività istruttorie di custodia e gestione reperti di contrabbando; Marisa Tedino, 59 anni, di Castelpoto, sostituto del Rup e responsabile delle attività di relazioni esterne in ordine ai reperti in sequestro; Maria Iuliani, 61 anni, di Guardia Sanframondi, e Antonio De Gennaro 59 anni, di Benevento, collaboratori dell’Ufficio tabacchi di contrabbando. Per quanto riguarda, invece, Gaetano Ceglia, 55 anni, di Benevento, anch’egli addetto alla portineria, il Riesame ha confermato il provvedimento per due capi relativi a peculato e contrabbando e ne ha annullato un terzo per le stesse ipotesi di reato. Peculato e contrabbando sono anche gli addebiti prospettati a carico di Iannella, del tutto diversa, invece, la posizione degli altri quattro indagati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*