Inchiesta sui centri migranti, chiesto rinvio a giudizio di 37 persone.

Il procuratore aggiunto Giovanni Conzo e i sostituti Patrizia Filomena Rosa e Maria Gabriella Di Lauro hanno chiesto il rinvio a giudizio di 37 persone coinvolte nell’inchiesta della Digos sulla gestione di alcuni centri per migranti nel Sannio. Le accuse, a vario titolo: truffa ai danni dello Stato per il conseguimento di erogazioni pubbliche, frode in pubbliche forniture, corruzione e rivelazione di segreti d’ufficio. L’udienza preliminare è in programma il prossimo 9 maggio, davanti al gup del Tribunale di Benevento, Loredana Camerlengo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.