Inseguimento nella notte, recuperata refurtiva.

Nel corso delle ultime settimane, a seguito di alcuni episodi di furto verificatisi nel territorio del comune di Monteforte Irpino, i Carabinieri della Compagnia di Baiano, su disposizione del Comando Provinciale di Avellino, hanno incrementato l’azione di controllo sul quel territorio, attuando una serie di servizi rinforzati a largo raggio, al fine di incrementare l’azione preventiva e di contrasto nei confronti dei reati in genere, ma con particolare riguardo all’odioso fenomeno dei furti.
Nell’ambito di tali attività, i Carabinieri della Stazione di Monteforte Irpino hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria due pregiudicati della zona, rispettivamente di anni 23 e 25, ritenuti responsabili del reato di ricettazione.
In particolare, durante la notte, la pattuglia della locale Stazione, insospettita da un’autovettura con due soggetti a bordo, che alla vista dell’autovettura istituzionale accelerava improvvisamente, si poneva prontamente al suo inseguimento.
La corsa si prolungava sino al limitrofo comune di Mercogliano e terminava allorquando il veicolo sospetto imboccava un vicolo cieco dove uno dei soggetti, sceso velocemente dall’auto, riusciva a far perdere le proprie tracce per le campagne circostanti, favorito dal buio e dalla fitta vegetazione, mentre l’altro veniva bloccato nell’immediatezza.
Nell’auto si rinveniva un motocoltivatore ed un decespugliatore, risultati oggetto di furto perpetrato poche ore prima in un’abitazione di Montoro.
Le successive indagini permettevano di individuare ed identificare anche il malvivente che si era dato alla fuga.
Alla luce delle evidenze emerse, per i due pregiudicati scattava la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo
Sia la refurtiva che l’autovettura venivano sottoposti a sequestro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*