“Integrazione e innovazione nello sviluppo rurale, turistico e agroalimentare”

Si è svolto nella giornata di domenica 24 luglio, a Frasso Telesino, il convegno “Integrazione e innovazione nello sviluppo rurale, turistico e agroalimentare”, organizzato e promosso dalla locale associazione Terravecchia, in collaborazione con SEF(Sviluppo – Effic ienza – Finanza).
Il dibattito, moderato dal giornalista Pasquale Ciambriello, ha visto la presenza di personalità politiche ed esperti del settore. Dopo i saluti del sindaco di Frasso Telesino, Giuseppe Di Cerbo, che ha dato il via ai lavori, hanno preso parte al dibattito, Errico Formichella, responsabile di SEF, Gianfranco Nappi, responsabile progetti speciali di Città della Scienza, Giovanni Caturano, di Spinvector S.P.A, Giampaolo Parente, direttore della U.O.D territoriale Napoli e Caserta, in rappresentanza della regione Campania, e Corrado Martinangelo, della segreteria del Ministro Martina.
Proprio Martinangelo, da Frasso, ha lanciato l’invito a costituire un contratto di filiera, sul modello di Latte Nostrum lanciato ad Eboli lo scorso 9 Giugno, denominato “Cibo Nostrum in rete”, contratto di rete tra realtà imprenditoriali sannite. Le conclusioni del dibattito, sono state affidate al direttore artistico della manifestazione, Davide Sarchioni, che ha illustrato nel dettaglio, tutte le iniziative della quattro giorni tenutasi nel comune della valle Telesina. Ai lavori, non ha preso parte, l’europarlamentare Nicola Caputo, assente per motivi familiari. Significativa, invece, è stata la testimonianza, in chiusura di convegno, del professore Carmine Calandra, già sindaco di Frasso Telesino ed ideatore della manifestazione nel lontano 1980.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*