Intitolazione della Caserma dei Carabinieri a Tiziano della Ratta.

sant'agataOggi Tiziano Della Ratta avrebbe compiuto 37 anni se una mano criminale non lo avesse strappato all’affetto della moglie, del figlio, della mamma e di tutti coloro che gli volevano bene. E proprio nel giorno del suo compleanno, il comune di Sant’Agata Dei Goti e l’Arma dei carabinieri hanno voluto intitolare la stazione locale proprio all’eroico carabiniere medaglia d’oro al valore. Anche se Carmine Valentino dall’altro ieri non è più sindaco in quanto il consiglio comunale è stato sciolto dal Tar si è dichiarato molto fiero di essere riuscito in questo. Per stringersi al dolore dei famigliari ma anche al loro legittimo orgoglio nella cittadina saticulana per presenziare alla cerimonia sono intervenuti numerosi sindaci, il prefetto Galeone, il comandante provinciale dei carabinieri Vasaturo, tanti alti ufficiali dell’arma, tra cui il generale Mottola, l’onorevole Nunzia De Girolamo ed il sottosegretario alla difesa Gioacchino Alfano. Ma soprattutto tantissimi cittadini e tra loro tanti bambini per stringersi al dolore della famiglia Della Ratta e Iannotti. Per il prefetto è chiaramente un eroe non solo di Sant’Agata dei Goti ma di tutto il Sannio. La vedova e la madre dell’eroico carabiniere hanno consegnato al comandante ed vice comandante della stazione le bandiere italiana ed europea proprio per evidenziare il legame che ci sarà per sempre tra l’arma e questa famiglia. Anche se come ha detto il colonnello Vasaturo queste sono cerimonie a cui un carabiniere non vorrebbe mai partecipare. Commosso anche il sottosegretario Alfano e la sua non è una commozione di facciata, in quanto il membro del governo Renzi è figlio di un appuntato dei carabinieri e conosce bene i valori dell’onore, della lealtà e del sacrificio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*