Intossicazione alimentare, il Castelletto e Villa Orsini tranquillizzano i propri clienti

nas-carabinieri Commensali e sposi sono pronti a sporgere querela. La vicenda della cerimonia matrimoniale in provincia di Avellino, finita con una trentina gli invitati costretti alle cure degli ospedali di Benevento e Ariano Irpino finirà in tribunale. Il fatto è accaduto sabato sera, in una nota struttura nel Comune di Mirabella Eclano. Poco prima della conclusione della cerimonia (cominciata a pranzo), alcuni degli invitati avevano accusato dolori lancinanti allo stomaco, nausea e senso di vomito, tutti classici sintomi di una intossicazione alimentare. A causare i malori ai commensali, probabilmente, del pesce avariato servito in alcune portate che avevano aperto il ricevimento nel primo pomeriggio. E’ stato così necessario l’intervento delle autoambulanze e dei medici sanitari che hanno provveduto a dare sostegno e cura ai commensali in preda ai malori. Intanto, arrivano le prime note in autotutela dei ristoratori della zona – tra le varie quelle dei proprietari di Villa Orsini e del Castelletto Aeclanum – che tranquillizzano i propri clienti, dichiarandosi totalmente estranei ai fatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*