Irpiniambiente diminuisce giorni di raccolta: i comuni devono rivedere i contratti.

Irpiniambiente, ha ridotto le giornate di raccolta della frazione umida. Ora i cittadini si stanno adeguando al nuovo calendario, ora i comuni devono chiedere alla società provinciale di rivedere i costi contrattuali. Non è possibile che a pagare devono essere sempre i cittadini. Una giornata di raccolta settimanale in meno, farà risparmiare bei soldini alla società provinciale, e quindi non si puo’ pretendere che i comuni (che sono in regola con i pagamenti) debbano versare sempre la stessa somma. Poi non si compre come mai ci siano tanti comuni morosi con Irpiniambiente visto che i cittadini pagano regolarmente la tassa. Forse il silenzio di tanti sindaci è dovuto proprio al fatto che hanno il conto in rosso con la società provinciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.