Irpiniambiente: D’Amelio, società non ricatti la Regione.

Si è svolto in mattinata in Prefettura un incontro per discutere delle sorti della società provinciale dei rifiuti Irpiniambiente e degli oltre 600 dipendenti, alla presenza delle Organizzazioni Sindacali e dei consiglieri regionali irpini. Al tavolo era presente anche la presidente del Consiglio regionale, l’irpina Rosetta D’Amelio che – riportando le parole del numero due della Regione Campania Fulvio Bonavitacola, ha rassicurato circa la proroga dei termini della nuova legge regionale in materia di rifiuti: “Bonavitacola – ha detto – ha assicurato che i termini della nuova legge non sono perentori, c’è tempo: nel frattempo però la società non ricatti la Regione minacciando i licenziamenti”.
Ma bisogna anche tener conto dei debiti accumulati da quello che è diventato un carrozzone politico. Bisogna anche capire che i cittadini sono stanchi di dover fare fronte ad un servizio che potrebbe essere maggiormente vantaggioso. Forse bisognava calcolare che assumendo tante persone un giorno sarebbero sorti i problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*