La Forza e Coraggio vuole ripartire dopo tre sconfitte.

Sembra essersi esaurita la spinta della Forza e Coraggio. Per i giallorossi un periodo no che rischia di rendere anonimo un campionato che ha avuto momenti assolutamente positivi. Alti e bassi e poca continuità di risultati che ovviamente hanno avuto la scontata ripercussione sulla classifica. Attualmente i beneventani sono ottavi a sei punti della zona play off che solo qualche giornata fa sembrava fosse un obiettivo raggiungibile, anche per la forza ed il gioco che la squadra era riuscita ad esprimere, tutto esaltato della vittoria in casa del Paolisi. Poi qualcosa non è andato per il verso giusto, infatti il resoconto di queste prime sette giornate del girone di ritorno offre numeri preoccupanti, quattro sconfitte, di cui tre nelle ultime tre partite, neanche un pareggio, con l’aspetto non secondario dei gol subiti che sono ben otto. Ci vuole quindi assolutamente una inversione di tendenza a partire dalla gara interna con il G. Carotenuto. Tre punti importanti sia per ripartire in classifica ma anche per il morale dei ragazzi di Ciro Mauro che non pensavano certamente di vivere un periodo così brutto. Attenti però all’avversario, il Carotenuto in disperata lotta per la salvezza è una squadra imprevedibile, è capace di clamorosi passaggi a vuoto ma anche di ottenere risultati inaspettati. Il punto debole è di prendere troppi gol, ne ha subiti ben trentanove. E’ una squadra che pareggia tanto, undici volte, per cui è prevedibile che certamente imposterà la gara per ottenere almeno un punticino. Il tecnico Mauro è a lavoro per preparare la gara, ha curato soprattutto l’aspetto mentale, infatti non è stato facile mandare giù la sconfitta subita dal San Tommaso, dopo che i sanniti erano avanti di due gol. Si lavora anche alla formazione, con centrocampo letteralmente da inventare a causa della squalifica di due pedine importanti come Caruso e Spasiano. Probabile a questo punto il ritorno dal primo minuto di Mazzariello e lo spostamento a centrocampo di Tommaselli, il cui vuoto lasciato al centro della difesa potrebbe essere affidato a Fiscariello. In avanti non dovrebbe cambiare niente, Maggino, Romano e Barricella stanno facendo bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.