La Scandone alla ricerca dell’ultimo tassello dello starting-five

james nunnallyJames Nunnally da ieri è tornato negli Stati Uniti per la nascita del primogenito e si riunirà ai compagni dopo il torneo ‘Internazionale Geovillage’ che si svolgerà ad Olbia nei giorni 6-7 settembre. Un’assenza programmata da tempo, con l’ala che sabato aveva deciso di raggiungere comunque Avellino per fare la conoscenza dei suoi compagni di squadra e dell’ambiente prima di tornare negli Stati Uniti per la nascita del figlio. Menmtre al Paladelmauro proseguono gli allenamenti la società sta cercando di completare il roster. Nelle prossime ore ci dovrebbe essere l’arrivo di Ivan Buva, il croato sta rescindendo con Cantù per accasarsi alla Scandone e seguirà nel viaggio dalla Lombardia alla Campania Pino Sacripanti, che lo ha già allenato nella sua prima stagione italiana. Oltre all’ala/centro classe ’91, la Scandone potrebbe a breve ufficializzare anche l’ultimo tassello dello starting-five, che completerà il roster 2015/2016. In lizza per un posto ci sono tre atleti, Clark, Leunen e Griffin. Il primo, classe ’91 visto lo scorso anno a Cremona, sembra essere in pole nelle preferenze della Scandone. Piu’ difficile arrivare a Eric Griffin.  Il lungo ex Jesi viaggia in questo momento a cifre elevate sia per la disponibilità della Sidigas che per il reale valore della stessa ala. C’è poi Maarten Leunen che nelle cinque stagioni trascorse in Italia, ha dimostrato di poter incidere e non poco, nella metà campo offensiva come in quella difensiva. Alberani e Sacripanti dovrebbero scegliere tra questi tre giocatori a meno che non spunti a sorpresa qualche altro elemento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*