La Scandone comincia ad essere “vista” dalle avversarie

pubblico basketLa Scandone quest’anno sembra avere tutte le carte in regola per disputare una stagione da protagonista. Coach Sacripanti e il diesse Nicola Alberani hanno messo su un roster ben assortito dove c’è tanta esperienza e anche tanta gioventu’. Il coach della Sidigas Avellino non dimentica mai di citare i ragazzi avellinesi che stanno determinando l’avvio del nuovo corso tecnico. Dal pre-raduno, con i primi allenamenti al PalaDelMauro, passando per il giorno della media day, proseguendo nelle ultime due settimane con gli arrivi, passo dopo passo, dei giocatori firmati, oltre a Salvatore Parlato e Mattia Norcino, “manforte” – come l’ha definita il coach della Scandone,  l’hanno data anche Michele Fucci, Fabio Guglielmo, Lorenzo Gioia e Mattia Picariello. Tra il torneo “Geovillage” di Olbia e il Memorial “Longobardi” di Scafati, disputati negli scorsi due weekend, i ragazzi del settore giovanile irpino hanno seguito il roster della prima squadra. Grande possibilità e un po’ di spensieratezza anche in campo per Gioia e Guglielmo nella semifinale dell’ultimo torneo contro la Givova Scafati. Con l’arrivo di Maarten Leunen che ha assistito all’amichevole contro Brindisi, e quello prossimo di Janis Blums che, con la sua Lettonia, affronterà i padroni di casa della Francia nei quarti di finale dell’Eurobasket, inevitabilmente l’impegno dei ragazzi passerà alle rappresentative under, ma l’esperienza maturata in questi giorni tra gara e allenamento tornerà sicuramente utile per il settore giovanile, diretto dal responsabile tecnico, Francesco Cavaliere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*