La Scandone ora alza il tiro: nel mirino il secondo posto.

Tylor Ongwae sarà il secondo innesto nella storia dei play off per la Sidigas Avellino. Il giocatore di scuola statunitense, da oggi è a disposizione di coach Sacripanti. Elemento dalla gran efficacia in avvicinamento al canestro che sopperisce ad una mano non particolarmente pungente dalla lunga distanza. Chiara la scelta dello staff tecnico di puntare su un giocatore duttile capace di ricoprire piu’ di un ruolo sul parquet. I primi allenamenti che Ongwae sosterrà a partire da domani saranno l’occasione per vedere all’opera questo elemento che per adesso è da considerarsi una sorta di polizza assicurativa. L’unico innesto per la Scandone prima di una post season risale alla stagione 2007-2008 quando in Irpinia arrivo’ Marcus Campbell. La Scandone anche contro Cremona ha dimostrato di trovare nel collettivo la propria forza. E lo certifica il dato degli assist, ventinove. Si tratta della seconda miglior prestazione stagionale. Controllare il ritmo è stata una delle chiavi per Avellino al cospetto di una Vanoli che ha tentato la rimonta affidandosi alla velocità. Ora l’obiettivo della Scandone è conservare il terzo posto tenendo conto anche del calendario che riserverà domenica prossima alle ore 12 il derby con la Pasta Reggia al Palamaggio’ con i bianconeri usciti sconfitti davanti al proprio pubblico nell’ultimo match contro la Grissin Bon Reggio Emilia. L’umore in casa Scandone è alto e ora c’è chi cominciare a pensare di alzare l’asticella cercando di portarla fino al secondo posto. Un finale di stagione regolare da vivere tutto d’un fiato per Leunen e compagni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*