La Scandone riceve abbraccio dei tifosi. La stagione finisce qui.

Sul parquet del Paladelmauro i tifosi hanno voluto salutare la Sidigas Scandone Avellino, che ha fatto vivere una stagione indimenticabile agli amanti della palla a canestro. Restano la delusione e l’amarezza per aver perso la semifinale play off a gara sette, ma anche la consapevolezza di aver fatto qualcosa di importante in questa stagione. Ed è proprio da questi risultati che bisogna ripartire per tentare il prossimo anno di fare ancora meglio. Coach Stefano Sacripanti e il direttore sportivo Nicola Alberani, in sinergia, sono già al lavoro per quello che sarà la nuova versione di roster con due pedine che, a meno di clamorose sorprese, saranno ancora biancoverdi: Marques Green e Maarten Leunen. A questi, si aggiungono la volontà di conferma per Riccardo Cervi e le prime idee, come quella del lungo Andrea Zerini. Naturalmente ci saranno anche degli adii ed è per questo che il lavoro di Alberani e Sacripanti diventa ancora piu’ difficile. James Nunnally, mvp stagionale, difficilmente resterà in Irpinia, su di lui hanno messo gli occhi società turche, greche e russe. Stessa sorte toccherà anche a Joe Ragland, vero trascinatore della beneamata biancoverde nei playoff. In partenza anche Ivan Buva. Ora molto dipenderà dal budget che metterà a disposizione il patron de Cesare, anche perchè i miracoli difficilmente si ripetono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*