La Scandone tenta il colpo Cook

cook omarL’ultimo nome uscito dal cilindro magico del duo Alberani-Sacripanti per coprire il ruolo di playmaker è quello di Omar Cook. (186 cm, 1982) Accantonate le piste che portavano a Taylor e Wright, è stato individuato nell’atleta a stelle e strisce di passaporto montenegrino il profilo adatto per la cabina di regia biancoverde. Atleta dall’esperienza infinita in Europa, il trentatreenne newyorkese potrebbe diventare un tassello solido per la Scandone da inserire nel prossimo roster. Cook rappresenterebbe l’uomo ideale per guidare un roster dove si dovrebbero fondere atleti esperti e giocatori giovani. Omar Cook nella scorsa stagione ha realizzato il record assoluto di assist in Eurocup chiudendo la competizione europea con 9.6 punti, 6.1 assist e 1.6 rubate in 30.6 minuti di utilizzo medio. La Sidigas ha già fatto pervenire all’atleta luna offerta e ora Coccok dovrà decidere se accettare o meno il trasferimento in Irpinia. Viste le precedenti negative esperienze con Taylor e Wright Alberani e Sacripanti tengono in caldo anche altre piste. Infatti il budget limitato messo a disposizione quest’anno dal patron De Cesare fa da freno e i giocatori vogliono prima guardarsi intorno alla ricerca di qualche ingaggio piu’ vantaggioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*