La Scandone vince il trofeo “Vito Lepore”. Sacripanti soddisfatto per la prova dei biancoverdi.

sacripanti-pinoLa Scandone Sidigas si aggiudica il Trofeo Vito Lepore confermando che sacripanti sta facendo un ottimo lavoro. Il coach è soddisfatto al termine della sfida con Agropoli. «Sono contento soprattutto per due aspetti tecnici. Il primo è quello relativo al contropiede primario, che abbiamo sempre cercato, anche a costo di fare qualche palla persa in più ed era un aspetto sul quale avevamo lavorato molto in questi giorni. Il secondo aspetto è quello relativo al trovare il miglior tiro possibile. Ci siamo passati sempre la palla, muovendola molto e, cercando sempre una buona soluzione. Sono contento anche del fatto che siamo riusciti ad aumentare l’intensità nel corso della partita, ruotando tutti i giocatori a disposizione. Dobbiamo rivedere qualcosa sull’approccio alla partita, anche se credo oggi sia dipeso anche un po’ dalla prima davanti al nostro pubblico». Sacripanti è consapevole che l’aver iniziato in ritardo la preprazione comporterà almeno nelle prime giornate di campionato qualche disagio. «Non siamo in linea col programma ideale, anche perché tutti i piani sono saltati all’inizio. Certo posso dire che per il tempo che abbiamo passato insieme in relazione a quanto prodotto non posso che essere soddisfatto. Abbiamo lavorato a fondo, ripartendo spesso da zero ogni qualvolta si aggiungeva un nuovo tassello al roster. Ora siamo finalmente tutti e cercheremo di mettere a posto tutto. Pini è stato out per un fastidio alla schiena, ma non è nulla di preoccupante. Diciamo che dal punto di vista della resistenza siamo sulla buona strada. Ci manca però brillantezza. Abbiamo però provato s pingere di più, prendendoci tiri in transizione. Abbiamo aggiunto Blums che è arrivato in Irpinia con l’atteggiamento giusto e subito si è visto il suo impatto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*