La Scandone vuole allungare la striscia positiva

Nella striscia di nove vittorie consecutive, un ruolo fondamentale lo hanno avuto Marquees Green e Joe Ragland, che con il loro innesto hanno completamente cambiato il volto di un roster che invece stava arrancando e non poco. L’Enel Brindisi, è la prossima avversaria della Sidigas Avellino, nel posticipo della settima giornata del girone di ritorno in programma lunedi 14 marzo. I prossimi avversari degli irpini sono alle prese con la grana Scottie Reynolds. Secondo quanto si apprende dai quotidiani pugliesi, pare giunta al termine l’avventura del playmaker americano in quel di Brindisi a tal punto che già si vocifera di un imminente accordo tra Reynolds e l’Hapoel Gerusalemme. L’atleta americano non è riuscito a confermare quanto di buono visto nella passata stagione, limitato anche dall’infortunio al ginocchio che lo ha costretto ai box per gran parte del girone d’andata. Sul nome del sostituito non trapela ancora nessun nome. Per il match con la Sidigas, coach Bucchi potrà contare solo sul playmaker David Cournooh vista l’indisponibilità di Djordje Gagic e l’imminente partenza di Reynolds. Tutt’altra musica in casa Scandone dove si cerca di sfruttare al massimo il momento positivo che si sta attraversando. La società al riguardo comincia a guardare con interesse ai playoff e non si escludono movimenti in entrata proprio in vista della fase finale per l’assegnazione dello scudetto. Il profilo cercato è quello di un cestista che non intacchi gli equilibri interni di una squadra che ha trovato la quadratura con la mini rivoluzione di mercato maturata nello scorso dicembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*