Per la sfida del Curi, l’Avellino perde Frattali.

Ascoli-Bari; Avellino-Trapani; Brescia-Entella; Cesena-Crotone; Como-Cagliari; Lanciano-Novara; Livorno-Latina; Modena-Perugia; Salernitana-Vicenza; Spezia-Pescara; Ternana-Pro Vercelli. L’Avellino dopo la sconfitta casalinga con il Pescara va a fare visita ad un Perugia che non intende fare sconti. La sfida del Curi sarà diretta da Vincenzo Ripa della sezione di Nocera Inferiore che sarà coadiuvato da Pasquale Cangiano della sezione di Napoli e da Murizio De Troia della sezione di Termoli, quarto uomo Enzo Vesperini di Macerata. Brutte notizie per mister Marcolin arrivano dall’infermeria, visto che il portiere Pierluigi Frattali ha dovuto alzare bandiera bianca avendo mercoledi accusato un risentimento all’adduttore della coscia sinistra e al Curi sarà sostituito da Daniel Offredi. Il tecnico bresciano è alla ricerca della sua prima vittoria sulla panchina biancoverde, le cose fino ad oggi non sono andate bene visto che in tre gare ha raccolto solo un punto e ad Avellino c’è già piu’ di un tifoso che rimpiange Attilio Tesser. Marcolin è ancora ala ricerca di un modulo adatto a questa squadra, era partito con il 4-3-3 per poi passare al 4-.4-2 e al Curi si potrebbe tornare all’antico, al 4-3-1-2, modulo adottato dal suo predecessore. Scelte quindi quasi obbligate per Marcolin che si trascina il dubbio di chi scegliere tra Insigne e Sbaffo per inserirlo alle spalle della coppia d’attacco Castaldo-Mokulu. Una sconfitta al curi peserebbe molto sul futuro dell’Avellino, una squadra che certamente ad inizio stagione non credeva di potersi ritrovare a lottare per evitare la zona play out.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*