“L’Alta Capacità Napoli Bari sarà l’opera infrastrutturale più grande mai realizzata nel sud Italia”.

L’Alta Capacità Napoli Bari sarà l’opera infrastrutturale più grande mai realizzata nel sud Italia. Ne è convinto il sottosegretario Umberto Del Basso De Caro, Sottosegretario ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che oggi ha preso parte al convegno organizzato a Grottaminarda su “La stazione Hirpinia e la logistica: prospettive di sviluppo della Valle dell’Ufita”. Presenti in sala, oltre a numerosi sindaci dell’area, sindacati e imprenditori, Angelo Cobino, sindaco di Grottaminarda e Presidente dell’Unione dei Comuni “Terre dell’Ufita”, Domenico Gambacorta, Presidente della Provincia di Avellino e sindaco di Ariano Irpino, Luigi Famiglietti, Deputato I Commissione della Camera dei Deputati, Sabino Basso, Presidente Confindustria Avellino, Costantino Boffa, Consigliere del Presidente della Regione Campania per la ferrovia Napoli-Bari e connessi progetti di sviluppo, Luca Cascone, Presidente della Commissione Trasporti della Regione Campania, Amedeo Lepore, Assessore alle Attività Produttive della Regione Campania, Maurizio Gentile, Amministratore Delegato RFI e Commissario Straordinario per la realizzazione della linea ferroviaria Napoli-Bari. “Le nostre condizioni – ha detto il parlamentare sannita – sono tali che se non realizziamo questa infrastruttura saremo territori che non avranno attrattiva per nessuna forma di sviluppo industriale. Così, invece, riusciremo a rompere un isolamento che dura da troppo tempo”. Entro il 2027, 2028 secondo Del Basso De Caro, l’opera intera sarà completata. I bandi di gara partiranno a giorni: il 15 luglio il tratto Napoli Cancello e a fine mese il tratto Cancello Frasso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*