L’Asl Avellino interrompe assistenza ad un’anziana in stato vegetativo.

Assistenza domiciliare negata dall’Asl Avellino ad una anziana di Pietrastornina che vive in uno stato vegetativo. L’ultima storia di burocrazia malata e di scarsa sensibilità verso i problemi delle persone che soffrono, come sempre si sprecano soldi e poi si lasciano i malati da soli. L’Asl ha terminato i soldi e da domani 10 Aprile questa anziana donna costretta a stare a letto non potrà avere nemmeno piu’ i venti minuti di assistenza domiciliare che le passava l’Asl. Rivolgiamo un appello al commissario Ferrante che sempre pronto si è mostrato quando ci sono da affrontare queste problematiche ad evitare a questa anziana donna l’interruzione dell’assistenza. L’anziana donna, dallo scorso primo di luglio, dopo un altro ictus, è costretta a stare a letto. Non riesce neanche a masticare e per alimentarla il figlio, che se ne prende cura, le deve dare solo liquidi e niente altro. La signora ha già una badante che si prende cura di lei, l’assiste, la lava, e cerca di tenerla vigile. Ma, ha bisogno anche di assistenza professionale. Commissario Ferrante vogliamo fare qualcosa per questa anziana donna?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*