Lastre di eternit abbandonate, sequestrato un terreno.

Permane alta e costante l’attenzione e la vigilanza dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino nella pianificazione ed attuazione dei servizi finalizzati anche all’accertamento di violazioni connesse alla tutela dell’ambiente e della salute pubblica ed, in particolare, alla repressione dello smaltimento illecito di rifiuti e sostanze inquinanti. Nell’ambito di tali servizi, i Carabinieri della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi hanno posto in essere una serie di controlli a discariche, siti di stoccaggio e centri di raccolta per rifiuti speciali. In Bisaccia, i militari della locale Stazione, su segnalazione della proprietaria di un fondo agricolo, hanno individuato un’area a cielo aperto all’interno della quale ignoti avevano abbandonato circa 40 quintali in rifiuti di fibrocemento in amianto (eternit), composto notoriamente considerato altamente cancerogeno. Conseguentemente, i Carabinieri hanno provveduto a sottoporre a sequestro quell’area, che è stata affidata in custodia alla proprietaria per la successiva bonifica, notiziando la Procura della Repubblica di Avellino del reato commesso da parte di ignoti. Sono in corso indagini tese all’individuazione dei responsabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*