L’Audax cerca conferme contro il Sant’Agnello, di Pasquale Ciambriello.

Dopo la conquista dello storico pass per la finale regionale di coppa Italia di Eccellenza, è tempo di tuffarsi in campionato per l’Audax Cervinara. Gli uomini di Iuliano saranno impegnati oggi nella difficile trasferta sul campo del Sant’Agnello, che dopo un inizio balbettante di campionato, sembra essersi ripreso. Attualmente, i costieri, occupano l’ottavo posto in classifica a quota 17 punti e sono reduci dalla vittoria in trasferta per 3 a 1 sul campo del Faiano. Siamo al giro di boa del campionato. Contro il Sabt’Agnello, infatti, il Cervinara disputerà l’ultima gara del girone d’andata. La prima di tre trasferte in una settimana, che vedrà i caudini impegnati poi mercoledì nel recupero di campionato al Guariglia di Agropoli, prima affrontare domenica prossima il San Tommaso, nella prima del girone di ritorno. Numeri impressionanti per Befi e compagni, imbattuti in campionato dalla sfida contro il Santa Maria Cilento disputata a settembre. Numeri che testimoniano la superiorità mostrata dai ragazzi di Iuliano, bravi anche ad accontentarsi in alcune gare dalle quale negli anni addietro, non si sarebbero mai ricavati punti. Numero che sono dalla parte del Cervinara, che ha collezionato 10 vittorie, 2 pareggi ed una sconfitta, contro il Santa Maria Cilento, appunto. L’altra sconfitta, risale alla sfida di andata della semifinale di andata di Coppa Italia, 3 a 2 al Cana Roberto Cioffi, contro l’Agropoli. Risultato poi, come noto, ribaltato al ritorno. 27 gol realizzati e 15 subiti, finora in campionato. Numeri da grande squadra. Una squadra con le idee chiare fin dal primo giorno della preparazione. Una squadra che vuole continuare a far sognare una città intera, che ha ancora negli occhi e nella mente quella sfortunata finale playoff persa due stagioni fa. “Pensiamo partita dopo partita”, va ripetendo giustamente come un mantra, Pasquale Iuliano. È giusto che sia così, è giusto mantenere la calma e volare basso. Ma è anche giusto continuare a sognare… D’altronde, i sogni son desideri, o sbaglio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.