L’Avellino alle prese con l’assalto del Palermo per Marcello Trotta

tacconeQuesta sera alle ore 23 si chiude la finestra estiva del calciomercato e in queste ore si susseguono le trattative. L’Avellino è impegnata sia sul fronte delle entrate che delle uscite. La società del presidente Taccone sta subendo la pressione del Palermo per l’attaccante Marcello Trotta. L’Avellino non ha intenzione di cederlo ma il presidente dei rosanero Zamparini sta valutando di pagare la clausola rescissoria di 3 milioni di euro. Trotta potrebbe rivelarsi un grosso investimento per il futuro e Zamparini si sa quando fiuta l’affare difficilmente si arrende. Il calciatore,  ha fatto sapere che vuole sfruttare la grande occasione che gli viene offerta. In caso andasse in porto l’operazione Trotta, l’Avellino dovrebbe correre ai ripari acquistando un attaccante visto che Pozzebon nei giorni scorsi è stato ceduto alla Lucchese e Castaldo è alle prese con la maxi squalifica. La società irpina ha raggiunto intanto l’accordo e Bastien, classe 1996 di proprietà dell’Anderlecht arriva alla corte di tesser con la formula del prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto: 2 milioni e i lupi lo acquistano a titolo definitivo; 6 e i belgi lo riportano a casa. Da piazzare ci sono ancora Schiavon e Togni. Il primo è richiesto dalla Virtus Entella, dal Padova, e dalla Spal. Romulo Togni invece o rescinde il contratto o resta fuori dalla lista che l’Avellino consegnerà in Lega.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*