L’Avellino cerca un uomo d’ordine in mediana

attilio tesserAlle 23 del 31 agosto chiuderà la finestra estiva del calciomercato ed allora si potrà tracciare un bilancio delle operazioni portate a termine dalle compaginid ella cadetteria. L’Avellino non ha ancora concluso le operazioni sia in entrata che in uscita. Infattti si cerca un centrocampista d’ordine che sappia dettare i tempi di gioco e spezzare le azioni degli avversari. La società aveva messo gli occhi su un ex, Filippo Porcari che ha debuttato in serie A con il Carpi ma Castori sembra lo considera incedibile. Resta in piedi l’ ipotesi Marco Romizi, mediano del Bari che con i galletti sembra non trovare spazio e non è definitivamente tramontata la pista che porta ad Emmanuel Cascione del Cesena, ma qui l’ingaggio del calciatore sembra un ostacolo difficile da superare. In contemporanea al mercato in entrata si lavora anche su quello in uscita. Nella lista dei partenti c’è da tempo Eugenio Romulo Togni. Il brasiliano sta vivendo giorni da separato in casa. Nella lista dei trasferimenti è stato inserito anche Eros Schiavon. Il veneto è richiesto da tre società di Lega Pro. Dalla Spal, dal Padova e dal Catania, anche se la sua volontà è quella di restare in Irpinia e giocarsi le sue chance da titolare. Per Simone Petricciuolo, invece, si è fatta avanti la Paganese, ma l’Avellino non appare poi tanto convinto di cedere il terzino classe ’95 che gode dello status di under. Bloccata anche la cessione di Demiro Pozzebon alla Lupa Roma. L’attaccante di Ostia sta sfruttando, a suon di reti, lo spazio concessogli da Tesser per la squalifica di Castaldo e l’infortunio di Mokulu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*