L’Avellino deve piazzare Tavano e Rea.

Al via oggi la sessione estiva di calciomercato e inizia il valzer dei trasferimenti dei calciatori e delle estenuanti trattative. I dirigenti dell’Avellino sono impegnati nel cercare di evitare gli errori commessi nella passata stagione, il piu’ evidente senza dubbio l’acquisto di Francesco Tavano. Con le cessioni, in prestito con diritto di riscatto, di Andrea Arrighini al Cittadella e Maxime Francois Giron alla Reggiana, restano da risolvere i capitoli relativi a Francesco Tavano ,Alessandro Sbaffo ed Angelo Rea. L’ex bomber dell’Empoli è richiesto da Pisa, Spal e Foggia: l’Avellino punta a risolvere il secondo ed ultimo anno di contratto in essere con il minor esborso economico possibile ed è pronto a liberarlo. Il centrocampista marchigiano, che ha siglato un’intesa sino al 2018 lo scorso gennaio, è invece da tempo nel mirino del Parma, ma potrebbe pure essere valutato in ritiro a Sturno. Stesso discorso per il centrale partenopeo, che dopo un anno tormentato dagli infortuni potrebbe fungere da chioccia ai giovani compagni di reparto in arrivo, ossia Isaac Donkor e Marco Perrotta. In arrivo c ‘è Filippo Falco mentre sono da valutare le posizioni di Gigi Castaldo che potrebbe voler fare una nuova esperienza professionale e di Angelo D’Angelo che deve risolvere il nodo del rinnovo contrattuale. Il giocatore vorrebbe discuterne subito, mentre la società non vuole affrontare la questione prima di Gennaio. E per D’Angelo potrebbe anche avvicinarsi il divorzio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*