Le strade dell’Avellino e di D’Angelo si dividono?

In casa Avellino si lavora di gran lena per cercare di mettere al loro posto le caselle dell’organico voluto da Mimmo Toscano. Il direttore sportivo Enzo De Vito, tornato sabato dalla missione milanese per i movimenti sul fronte interista, ha praticamente chiuso per il prestito con diritto di riscatto di Leonardo Gatto, il quale dunque proseguirà la sua avventura in cadetteria con la maglia dell’Avellino. C’è l’accordo totale con l’entourage dell’ex Vicenza, Salernitana e Lanciano e con l’Atalanta, club con il quale è già stato definito il prestito di Patrick Asmah. Gatto, è il sesto innesto dopo quelli di Camarà, Omeonga, Asmah, Donkor e Belloni. La società in questi giorni è impegnata anche sul fronte di alcuni rinnovi contrattuali, che non si presentano facili. A cominciare da quello di Angelo D’Angelo che ha l’accordo in scadenza il 30 giugno 2017. Il calciatore vorrebbe discutere con la società già da ora il prolungamento del contratto mentre la società avrebbe intenzione di prolungare eventualmente il rapporto soltanto nei prossimi mesi. A questo punto il giocatore potrebbe anche accettare la proposta pluriennale di un altro club qualora l’Avellino gli ribadisse la linea del momento sul rinnovo. L’impressione è che dopo sei anni le strade dell’Avellino e del mediano cilentano stiano per dividersi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*