Il Lecce nel posticipo rifila quattro goal al Catanzaro e resta nella scia del Benevento.

Nel posticipo il Lecce rifila quattro gol al Catanzaro e resta attaccato alla capolista Benevento. Si fa sempre piu’ avvincente dunque la lotta per la vittoria del campionato. La classifica dopo 27 giornate vede in testa il Benevento con 53 punti; quindi Lecce 52; Cosenza 48; Foggia e Casertana 47; Matera 42; Messina 40; Akragas 37; Fidelis Andria 35; Paganese 34; Juve Stabia 32; Monopoli 29; Catanzaro 27; Catania 26; Melfi 24; Ischia e Martina Franca 21; Lupa Castelli Romani 8. Molto interessante si annuncia anche il prossimo turno che vedrà domani scendere in campo Juve Stabia – Benevento, Ischia – Paganese, Matera – Martina Franca mentre giovedi 24 si giocheranno Catanzaro – Lupa Castelli R., Casertana – Akragas, Melfi – Fidelis Andria, Catania – Messina, Monopoli – Foggia e Cosenza – Lecce. Un turno di campionato quindi che potrebbe in un certo senso rivelarsi favorevole al Benevento visto che il Lecce sarà impegnato in uno scontro play off con il Cosenza che occupa la terza posizione in classifica. L’impegno del Benevento almeno sulla carta dovrebbe essere piu’ abbordabile ma si sa i derby nascondono sempre tante insidie. La squadra di Auteri contro la Paganese ha dimostrato di saper anche soffrire e di avere acquisito la mentalità delle grandi squadre. Ora bisogna superare l’ostacolo Juve Stabia e mister Auteri sta come sempre tenendo sotto pressione i calciatori per evitare cali di tensione. Lucioni e compagni sono pronti a superare anche questo ostacolo consapevoli che di qui alla fine del campionato sono attesi da altrettante finali e che nessuno farà sconti alla squadra giallorossa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*