L’edilizia innovativa e sicura è made in Montesarchio

Nuova importante innovazione nell’edilizia e, ancora una volta, il progetto nasce a Montesarchio (in provincia di Benevento) grazie all’opera di Luigi Izzo e del suo staff altamente qualificato.
La “Fondazione indiretta”, infatti, è un primato del “Sistema Themelio”, cioè la prima ed unica fondazione interamente prefabbricata. “Negli scorsi anni – spiega Luigi – mio padre Carlo aveva già sviluppato la fondazione diretta che nel mercato è diventata subito leader. Themelio è una sua importantissima evoluzione”.
“Ancora una volta – spiega l’imprenditore da tempo impegnato nella ricerca e nello sviluppo di idee innovative nel campo dell’edilizia prefabbricata – anticipiamo i tempi e ci muoviamo prima degli altri”.
Per Izzo, “la novità della fondazione indiretta sta in alcuni elementi importantissimi: i costi certi per chi programma un investimento di questo tipo, altissima sicurezza soprattutto in materia antisismica, la diminuzione dei costi di cantiere e una serie di vantaggi legati alla semplificazione della procedura”.
Semplicità, costi certi e sicurezza. Per l’imprenditore Izzo sono gli elementi costitutivi “del “Sistema Themelio” che rappresenta un salto in avanti enorme”.
La fondazione indiretta è il risultato di una sperimentazione attuata nell’azienda di Izzo, grazie ai migliori ingegneri in circolazione e specialisti della materia. “Il Sannio e la sua provincia – evidenzia – si portano ai primi posti in Italia e nel mondo proprio in questa materia. Un primato riconosciuto dalle numerose collaborazione che la nostra azienda vanta sia nel nostro paese che all’estero.
Luigi Izzo ha trentun’anni; è laureto in Economia e da tempo si occupa di attività imprenditoriali insieme ai suoi fratelli Sergio ed Ettore con i quali ha fondato la Clesi Prefabbricati. “Da poco tempo – spiega – abbiamo rilevato uno storico stabilimento ad Ortanova, in provincia di Foggia: si tratta dell’ex fabbrica Pattacini. Li amplieremo la nostra attività di prefabbricati. Resta salvo – conclude il giovane imprenditore – che i nostri investimenti principali restano in Valle Caudina. A differenza di altri, noi crediamo che lo sviluppo della nostra terra sia prioritario”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*