Leunen sarà ala grande Scandone

Bennet Cantu'-Montepaschi Siena serie A1Per completare il roster alla Scandone manca un ultimo tassello. Uno slot importante nell’economia del gioco che sta studiando coach Sacripanti. Tutte le strade a questo punto portano a Maarten Leunen. La Scandone ha già raggiunto un accordo sulla parola con l’atleta statunitense e a meno di clamorose sorprese sarà lui l’ala grande titolare della Sidigas 2015/2016. Lungo statunitense classe ’85, Leunen ha giocato dal 2009 al 2014 in Italia, vestendo la canotta di Cantù anche sotto la guida, nel 2013/2014, proprio di Pino Sacripanti.  Ala duttile, dalla grande intelligenza cestistica e dalla buona pericolosità da oltre l’arco dei sei e settantacinque, dopo l’esperienza in Germania dello scorso campionato, Leunen dovrebbe tornare in Italia, dove ha già conquistato una Supercoppa nel 2012 e in 191 partite giocate ha messo a referto 9.2 punti (55.5% da due, 41.5 da tre), 5.2 rimbalzi e 2.3 assist. L’ex Cantù ha battuto la concorrenza di Eric Griffin, che è sul punto di firmare un contratto non garantito con i Detroit Pistons, e di Cameron Clark, visto lo scorso anno a Cremona con buoni risultati. In attesa di Leunen, lunedi giungerà ad Avellino Riccardo Cervi che è stato escluso dai dodici che parteciperanno al prossimo Europeo con la maglia dell’Italia. Per Blums invece bisognerà attendere l’eliminazione della Lettonia dal torneo continentale. Nunnally invece si riaggregherà alla squadra dopo il torneo di Olbia, che vedrà sabato e domenica la Scandone affrontare squadre del calibro di Sassari, Darussafaka e Brose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*