Manca ancora il numero legale per l’assemblea dei sindaci Asl Av.

Resta solo un’altra possibilità, se anche questa dovesse fallire, la regione Campania commissarierà il comitato dei sindaci dell’Asl Avellino. Per la seconda volta consecutiva, l’assemblea dei sindaci dei comuni, non si è potuta svolgere, in quanto era troppo esiguo il numero dei componenti. Solo in sedici si sono presentati alla riunione convocata dal sindaco di Avellino, Ciampi, nella aula consiliare di piazza Del Popolo. Ora, resta ancora una sola possibilità, celebrare l’assemblea alla fine di novembre. Se anche questa terza volta dovesse andare deserta, arriverà il commissariamento. L’assemblea serve ad integrare i due componenti del comitato che sono decaduti. Si tratta degli ex sindaci di Avellino e Sant’Angelo dei Lombardi, Paolo Foti e Rosanna Repole. Nonostante sia stato sottovalutato dalle fasce tricolori, il comitato ha la sua importanza. L’organismo esprime pareri vincolanti su tutte le iniziative che vengono prese dall’azienda sanitaria locale. Questo costringe il management a confrontarsi con le varie esigenze territoriali che il comitato raccoglie, attraverso l’assemblea. Se dovesse arrivare un commissario, il territorio perderebbe un contraltare fondamentale. Non sfugge a nessuno i continui tagli dei servizi che vengono realizzati proprio nel settore della sanità. Diverse questioni sono aperte in tutta la provincia di Avellino. Senza un confronto con il comitato dei sindaci, la direttrice generale Morganti potrebbe cercare di rincorrere solo la quadratura dei conti, che è un po’ quello che sono chiamati a fare tutti i manager della sanità. Per questo motivo, è necessario poter contare su contraltare in grado di tutelare i diritti dei pazienti più deboli. Proprio la speciale conformazione geografica della provincia di Avellino richiede, in tema di sanità, una particolare attennzione che non si può sposare solo con la freddezza delle cifre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.