Mastella: stiamo cercando di organizzare servizio mensa.

“In queste ore sono intensi gli approfondimenti tra me ed i rappresentanti dei gruppi consiliari di maggioranza, per individuare gli obiettivi da perseguire e le modalità con cui organizzare il servizio di mensa nel prossimo anno scolastico”. Così il sindaco di Benevento Clemente Mastella che insieme ai tecnici impegnati nella delicata vicenda, sta valutando anche i possibili effetti legati della recentissima pronuncia della decima sezione del Tribunale Civile di Napoli che, in controtendenza con la famosa pronuncia dei giudici di Torino, si è espresso contro la possibilità di portare pasti da casa. “Gli effetti di tale sentenza – ha commentato il sindaco – potrebbero condurre anche ad una sorta di obbligatorietà di partecipazione al servizio mensa per gli alunni delle scuole pubbliche. Un’ipotesi che, se inserita nelle previsioni del servizio in allestimento anche a Benevento, potrebbe generare un innalzamento sensibile del numero di utenti, con tutti i positivi risvolti sugli impegni della ditta incaricata e sulle tariffe applicate. D’altra parte è questo l’indirizzo perseguito sul piano nazionale anche dall’Anci, l’associazione nazionale dei Comuni italiani”. “Se è presto per determinare un’indicazione definitiva sul futuro della mensa di Benevento – ha concluso il primo cittadino – anche la sovrapposizione delle diverse pronunce giudiziarie dimostra, se ce ne fosse bisogno, come la questione mensa sia vissuta come un’emergenza un po’ in tutta Italia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*