Mastella vicino ai pendolari della Valle Caudina. Più che cartelli, servono soluzioni.

Assessori e consiglieri comunali di Benevento, con loro anche alcuni sindaci dei comuni della Valle Caudina guidati dal primo cittadino di Benevento Clemente Mastella, di buon’ora si sono recati alla stazione ferroviaria Appia del capoluogo sannita per solidarizzare con i pendolari, studenti e lavoratori, che ogni mattina devono recarsi a Napoli, e per evidenziare lo stato di isolamento in cui vivono Benevento e il Sannio. “Benevento è una città isolata – ha detto l’ex Guardasigilli – come l’intero Sannio che ha un infarto infrastrutturale sia sul trasporto su gomma che su quello ferroviario. La nostra dignità – ha aggiunto Mastella che ha evidenziato come l’unico treno per Roma da Benevento parta alle 5,15 del mattino – è calpestata”. “Come puo’ – ha aggiunto Mastella – un turista raggiungere la nostra città quando la domenica non c’è un treno che parte da Napoli per il capoluogo sannita? “E’ semplicemente vergognoso lo stato di abbandono in cui versano i collegamenti stradali e ferroviari con la città di Benevento”, ha concluso il primo cittadino di Benevento. Una protesta che si spera arrivi al governatore De Luca e non sia solo una nuova uscita mediatica, anche perchè i problemi di questa tratta ferroviaria vengono da lontano e il primo cittadino di Benevento, è bene ricordarlo ha avuto importanti ruoli nel governo del paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*