Medico accusato di circonvenzione di incapace. Sequestrati due immobili di pregio

I militari del Nucleo di polizia tributaria e della sezione di polizia giudiziaria della Guardia di Finanza presso la Procura della Repubblica di Salerno hanno sequestrato due immobili di valore ubicati nel comune di Maiori intestati ad un noto medico, in esecuzione di un decreto di sequestro preventivo disposto dal Gip del tribunale di Salerno che ha accolto la richiesta della procura della Repubblica. Il medico è accusato di circonvenzione di incapace e di appropriazione indebita per essersi impossessato di due immobili approfittando dello stato di infermità psichica di un’anziana signora di 90 anni. successivamente deceduta, all’epoca dei fatti incapace di intendere de di volere in quanto affetta da patologa neurologica. Il medico avvalendosi della complicità di alti, tra i quali un notaio dell’agro sarnese, era riuscito a farsi nominare dalla donna erede universale estromettendo dall’asse ereditario tutti gli eredi legittimi. Mediante l’acquisizione di dichiarazioni e documentazione, la Guardia di finanza ha accertato che l’anziana donna, alla data in cui risultava essere stato rogato il testamento pubblico in favore del medico, era incapace di intendere de di volere. Una circostanza di grande rilievo era costituita dal fatto che due notai richiesti in precedenza dal medico di redigere il testamento pubblico della donna in suo favore, si erano rifiutati di raccogliere le volontà testamentarie della stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.