Migliorare il benessere fisico, psicologico e sociale dei dipendenti palazzo di Giustizia.

Il miglioramento del benessere fisico, psicologico e sociale dei dipendenti del palazzo di Giustizia, al centro del progetto messo in campo dalla Procura di Benevento e dall’Unisannio. Presentati i primi risultati operativi del lavoro effettuato grazie al protocollo siglato dal procuratore capo, Aldo Policastro con l’Università. Si tratta di un programma di sviluppo organizzativo finalizzato a migliorare le risorse e promuovere “un diffuso benessere fisico, psicologico e sociale dei lavoratori; nella consapevolezza – spiega il procuratore Policastro – che l’efficienza di una struttura organizzativa è il portato immediato e diretto delle migliori condizioni di lavoro dei singoli dipendenti… per tutti i livelli e ruoli”. Il numero uno della Procura di via De Caro ribadisce: “Le strutture più efficienti sono quelle con dipendenti soddisfatti e un ‘clima interno’ sereno e partecipativo. Le opzioni di metodo – continua il dottore Policastro – e i contenuti con cui imprimere forza al cambiamento possono essere però variegati, imprescindibile è in tale ottica il coinvolgimento consapevole e responsabile delle persone per le quali il cambiamento è ideato”. Al progetto sta lavorando un gruppo di lavoro composto dal procuratore Aggiunto, Giovanni Conzo, dal sostituto procuratore Assunta Tillo, dalla dirigente Digna Masarone e e dalle professoresse Gilda Antonelli, Vincenza Esposito, Irene Pescatore, Stefania Di Carlo e Luigia Cuozzo. Durante l’incontro è stato illustrato un questionario che verrà sottoposto al personale amministrativo e sarà finalizzato all’acquisizione di ogni informazione ritenuta utile per valutare le caratteristiche dell’attuale modello organizzativo, le professionalità, le esigenze e le aspettative di ogni dipendente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.