Migranti: aggredirono gestori centro a Vitulano, denunciati

Aggredirono i gestori del centro di accoglienza di Vitulano, nel Sannio, dove il sindaco Raffaele Scarinzi, con un’ordinanza, aveva impedito in un primo momento l’accesso facendo chiudere con del terreno l’unica strada percorribile, ed oggi sette dei circa 40 migranti sono stati identificati e denunciati dalla polizia. Il 10 febbraio scorso, dopo essere stati trasferiti dalla struttura di accoglienza sottoposta a sequestro a Benevento, i migranti si erano rifiutati di accedere ad un altro centro di Vitulano. In particolare, gli stranieri, tutti di nazionalità nigeriana, avevano costretto l’autista a riportare il pullman nel capoluogo sannita ed a fermarlo davanti alla Questura. Al termine di una lunga mediazione, i migranti erano stati momentaneamente ricondotti nel piccolo comune del Sannio e, pur dopo ulteriori tentennamenti, si erano sistemati nella struttura “Etoile”. Durante le fasi di accoglienza e di distribuzione dei pasti, un gruppo di loro aggredì la responsabile della struttura ed un suo collaboratore, a causa del mancato gradimento del centro, ritenuto troppo distante da Benevento. L’impeto degli aggressori procurò lesioni ad entrambi i gestori, costretti a ricorrere a cure mediche, oltre a causare il danneggiamento dell’autovettura, a bordo della quale si erano dovuti allontanare. Gli uomini della Squadra Mobile, al termine di una lunga attività di ricostruzione, hanno identificato e denunciato per lesioni aggravate e danneggiamento tutti gli aggressori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.