Moiano: sfida tra Buonanno per la carica di sindaco

Buonanno contro Buonanno, avvocato contro avvocato, ex sindaco che sfida il primo cittadino in carica. Si presenta così l’ appuntamento elettorale di Moiano, che tra i tre comuni caudini chiamati al voto, il prossimo 26 maggio, con 4100 abitanti, è quello più popoloso. Il sindaco uscente, l’avvocato Giacomo Buonanno, con la sua maggioranza consiliare, più qualche nuovo volto, è già in campo per chiedere ai cittadini un secondo mandato. A sfidarlo, dovrebbe essere, salvo sorprese dell’ultimissima ora, un altro Buonanno, anche lui avvocato e che ha ricoperto la carica di sindaco per diverse volte. Si tratta di Bernardino Buonanno, figura intorno alla quale si è catalizzata tutta l’attenzione delle forze alternative all’attuale amministrazione. Entrambi stanno limando gli ultimi dettagli per farsi trovare pronti per la presentazione delle liste, poi inizierà la campagna elettorale vera e propria. A Moiano votano circa tremila persone, quindi, importante è anche il ruolo dei candidati consiglieri che dovranno intercettare le singole preferenze dei cittadini. Avere o meno un determinato candidato in lista, può significare la vittoria o la sconfitta. Altra particolarità di Moiano è rappresentata dalla frazione di Luzzano che è un vero paese nel paese. Le liste devono tenere conto anche della rappresentanza geografica ed essere indicative rispetto alla varie zone del paese. Bernardino Buonanno si fa alfiere di decisa alternativa del modo di governare del suo collega avvocato. L’attuale primo cittadino, invece, chiede continuità ai cittadini per poter portare a termine tutto ciò che è iniziato nel 2014, quando è stato eletto alla guida del paese. Entrambi sono carichi e si annuncia una campagna elettorale veramente schioppettate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.