Montesarchio (Bn). Retesei visita in anteprima assoluta la mostra a casa d’europa

E’ stato assicurato per 40 milioni di euro. E’ il vaso attico più bello al mondo, realizzato da Assteass, ceramografo di Paestum, tre secoli e mezzo prima della nascita di Cristo. All’epoca, Roma non era ancora una potenza mondiale ma una città che andava espandendosi,mente in Valle Caudina alcuni dignitari sanniti, colti ed imbevuti di cultura greca, ordinavano vasi alle colonie greche per abbellire le loro tombe. Da domani, giovedì 26 giugno riapre la Torre di Montesarchio, per ospitare la mostra A Casa di Europa, dove, appunto, Il Ratto d’Europa, realizzato da Assteas sarà protagonista assoluto, Questa iniziativa si collega, a Rosso Immaginario, il racconto dei vasi di Caudium, che è allocata nel museo nazionale del Sannio Caudino, nel castello di Montesarchio. Dopo tanti anni, quindi, riapre la Torre che fu prigione di Carlo Poerio ed anche in questa occasione, come per Rosso Immaginario, che è ambientata nelle segrete del castello, la bellezza vincerà sulla barbarie. Grazie alla Soprintendenza ed al comune di Montesarchio, abbiamo visitato la Torre, prima emittente televisiva, mentre fervono ancora i lavori. Per domani, alle ore 18,00, deve essere tutto pronto e gli addetti al museo, come quelli del comune, stanno lavorando senza limiti di orario, Anche loro, infatti, sono stati rapiti, proprio come Europa da Zeus, e non si risparmiano, Sarà per questo una bella giornata per la Valle Caudina e per Montesarchio. Una giornata che vede tornare a casa il Ratto d’Europa, anche se dovrà avere la valigia pronta. Un vaso così bello, è destinato a girare il mondo e a diventare ambasciatore della Valle Caudina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*