Montesarchio: data alle fiamme la Mercedes dell’ex sindaco Antonio Izzo.

Dalla politica si è ritirato. Qualche mese fa, ha deciso di dimettersi da consigliere comunale, dopo essere stato sindaco per dieci anni. Si tratta, però, di uno degli imprenditori più importanti della provincia di Benevento e della regione Campania, con interessi in tutto il mondo. Nella notte, è bruciata l’auto di Antonio Izzo, parcheggiata in via Perrillo, a due passi da piazza Croce a Montesarchio. L’imprenditore è anche proprietario dello stabile dove si trova, al piano terra, la pizzeria Basilico ed ha in uso un appartamento al piano superiore. Ora bisognerà stabilire di che natura sia l’incendio, ma, di certo, le auto non bruciano da sole. Il segnale è davvero molto inquietante e si aggiunge a tanti altri che stanno scuotendo la Valle Caudina. Non ultimo, quello di ieri a Rotondi, dove nel corso del consiglio comunale il sindaco Antonio Russo ha dichiarato di aver subito delle minacce. Se dovesse rivelarsi di natura dolosa l’incendio dell’auto di Antonio Izzo, sarebbe un altro tassello che si unisce ad un quadro sempre più allarmante. Non è tollerabile permettere che si compiano attentati nel pieno centro di quello che è il paese più importante della Valle Caudina. La situazione deve essere analizzata con attenzione, anche perchè stiamo parlando di episodi di natura diversa, ma messi tutti insieme dicono una cosa sola. La criminalità sta tentando di nuovo di alzare la testa. Minaccia i politici, forse, per insinuarsi negli appalti e manda lugubri segnali ad importanti imprenditori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*