Montesarchio. Giornate Nazionali dei Castelli.

Un fine settimana ricco di storia e di cultura. Domani, sabato 19 e domenica 20 maggio, si svolge, in tutta Italia, la ventesima giornata nazionale dei castelli. E’ una iniziativa dell’istituto italiano dei castelli che ha il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. Lo scopo è quello di aprire questi veri e propri libri di pietra ai visitatori, far conoscere la loro storia e soffermarsi sull’importanza che ha avuto per il territorio avere questi formidabili bastioni. L’iniziativa arriva anche a Montesarchio, dove il castello, è diventato il formidabile scrigno del Museo Nazionale del Sannio Caudino. Domani e domenica, dalle ore 10,00, alle 13,00, ci saranno delle visite guidate, senza prenotazione. I ciceroni saranno gli studenti dell’Istituto Superiore Fermi che da alcuni anni stanno concentrando la loro attenzione su questo meraviglioso patrimonio. Oltre al castello e, quindi, al museo, si potrà visitare la straordinaria Torre aragonosese che è attigua. Insomma, un fine settimana davvero interessante anche perchè la storia di questo incredibile bastione di pietra sarà illustrata nel corso di un convegno che si terrà, nella sala conferenze del Castello, a partire dalle ore 10 e 30. Ai lavori prenderanno parte tra gli altri, il sindaco di Montesarchio, Franco Damiano, il dirigente scolastico del Fermi Giulio De Cunto, il presidente nazionale dell’istituto italiano dei Castelli Fabio Pignatelli Della Leonessa., Antonio Salerno del polo museale campano e Luigi Maglio che illustrerà una strategia per creare una rete dei castelli di tutto il Sannio Beneventano. Vale la pena ricordare che la Valle Caudina è ricca di castelli, anche se alcuni sono diventati solo dei resti, delle testimonianze. Ma una rete del genere, a partire dal Castello di Montesarchio potrebbe costituire per il territorio una forte attrattiva e diventare volano di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.