Montesarchio-Grotta: mister Casale contro il suo recente passato.

“Casale contro il suo recente passato”, potrebbe essere quasi il titolo di un film. E’ certamente la motivazione più evidente del confronto tra Montesarchio e Grotta, in programma oggi al “Pignatelli” di San Martino. Squadra caudina ormai tranquilla con l’obiettivo salvezza di stagione raggiunto con notevole anticipo e ora decisa a togliersi qualche soddisfazione. La squadra caudina deve confrontarsi con la crisi e le paure del Grotta che aveva iniziato la stagione con grandi ambizioni di primato, e invece ora si trova in grandi difficoltà a ben quattro punti dalla capolista San Tommaso. Nella squadra ufitana c’è grande preoccupazione per il momento no che si attraversa, crisi di risultati, abbandono di alcuni giocatori, Agata e Cervone, contestazione e mugugni della tifoseria, sono la fotografia della situazione attuale. Situazione che l’esperto che l’esperto tecnico Di Pasquale non riesce a risolvere. Pertanto contro il Montesarchio è prevedibile vedere una squadra arrabbiata che ha assoluto bisogno di fare risultato. Bisogna vedere se le gambe si coordinano con la testa, bisogna verificare le condizioni di Andres uscito anzitempo contro il Ponte. In casa Montesarchio c’è voglia di continuare la striscia positiva, la squadra ha trovato i suoi equilibri, ed ora esprime il suo gioco con continuità. Anche in fase realizzativa De Mizio e Angelo Cioffi segnano con continuità, tanto che i l’attacco caudino è tra i primi del girone. Insomma un Montesarchio che attraverso un buon momento e che certamente darà filo da torcere agli avversari. Partita particolare per il tecnico dei biancoazzurri Salvio Casale che ha guidato per lungo tempo i grottesi, portandoli a disputare anche una finalissima per l’accesso all’Eccellenza. Per lui sarà certamente una partita particolare conosce tutto e tutti della formazione avversaria, quindi anche dal punto di vista tattico può sfruttare questi elementi. Bel confronto a centrocampo, reparti fisici entrambi, Ferretta e Amabile, ex fino a dicembre, che cercheranno di vincere il diretto confronto con Avolio e Andres. Ma attenzione anche in difesa, Antonio Cioffi e Petecca devono essere particolarmente attenti su Corrado e Cataruozzolo, quest’ultimo se sarà scelto per essere in campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.