Montesarchio. Serrati controlli dei carabinieri: denunce e sequestri.

Vasta e diversificata l’operazione di perlustrazione e controllo del territorio condotta nella serata di ieri dai Carabinieri della Compagnia di Montesarchio, su disposizione del Comando Provinciale di Benevento, finalizzata principalmente al contrasto dei reati di tipo predatorio e alla detenzione di sostanze stupefacenti. Il servizio, svolto per massimizzare l’attività preventiva, ha interessato tanto le vie cittadine quanto le aree rurali della Valle Caudina e in particolare ambito comuni di Montesarchio, Sant’Agata dè Goti, Airola e Arpaia. Tale attività che ha visto l’impiego di n. 12 equipaggi automontati composti da 24 militari dipendenti dalla Compagnia ha consentito di controllare in totale 76 persone di interesse operativo e 55 veicoli, effettuare 12 perquisizioni, elevare 18 contravvenzioni al Codice della Strada, ritirare 02 patenti di guida e sottoporre a sequestro 03 veicoli, contribuendo così ad innalzare il senso di sicurezza e fiducia nelle Istituzioni da parte della cittadinanza.
Inoltre sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento:
• in Montesarchio (BN) un cittadino rumeno di 30 anni, residente in provincia di Caserta, sorpreso mentre trasportava rifiuti speciali non pericolosi (ferrosi) in assenza di autorizzazione. Altresì lo stesso conduceva il veicolo senza la patente di guida in quanto mai conseguita;
• in Sant’Agata dè Goti (BN) un 54enne poiché violava l’obbligo di dimora nel comune di domicilio. Lo stesso veniva sorpreso in comune diverso.
• in Airola (BN) una 26enne di comune limitrofo resosi responsabile di violazione della sorveglianza speciale in quanto si era allontanato dalla propria abitazione in orario non consentito;
• in Arpaia (BN) un pregiudicato 42enne originario della provincia di Napoli in quanto sorpreso alla guida della propria autovettura sprovvista della copertura assicurativa e già precedentemente sottoposta a sequestro per la quale lo stesso era stato nominato custode;
• in Montesarchio (BN) un 58enne del posto per ricettazione in quanto veniva trovato in possesso di un telefono cellulare risultante essere oggetto di furto;
• in Arpaia (BN) una commerciante per furto aggravato di acqua in quanto si accertava che la stessa aveva allacciato abusivamente il contatore dell’attività commerciale alla rete idrica;
• in Montesarchio (BN) un 66enne di comune limitrofo resosi responsabile di spendita di monete false in quanto si accertava che lo stesso aveva provveduto a pagare della merce acquistata, utilizzando una banconota falsa da 50,00 euro.

Nel contesto del medesimo servizio militari della Compagnia CC di Montesarchio:
• in Montesarchio (BN) hanno segnalato, quali assuntori di sostanza stupefacenti, tre ragazzi di 18anni trovati in possesso di sostanza stupefacente del tipo hashish e marijuana;
• in Airola (BN) hanno segnalato, quali assuntori di sostanza stupefacenti, tre ragazzi di comune limitrofo di anni 20, 21 e 22 sorpresi, a seguito di perquisizione personale, con circa 5 gr. complessivi di sostanza stupefacente del tipo marijuana;
• in Arpaia (BN) veniva segnalato un 44enne in quanto trovato in possesso di sostanza stupefacente del tipo cocaina;
• in Sant’Agata dè Goti (BN) hanno segnalato, quali assuntori di sostanza stupefacenti, due soggetti, rispettivamente di anni 36 e 37 trovati in possesso di 8 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish.
Tutta la sostanza stupefacente rinvenuta veniva sottoposta a sequestro amministrativo.
• in Sant’Agata dè Goti (BN) militari del locale Comando Stazione CC durante l’esecuzione dei servizi di controllo del territorio, sorprendevano due soggetti, entrambi pregiudicati, che si aggiravano a bordo di un autovettura nelle zone rurali del comune. Immediatamente controllati si accertava che gli stessi, rispettivamente di anni 62 e 54, erano gravati da numeri precedenti per reati contro il patrimonio. Pertanto, visto che non riuscivano a fornire alcuna plausibile giustificazione circa la loro presenza in zona, venivano allontanati con proposta per l’emissione di foglio di via obbligatorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.