Montesarchio. Vertenza Moccia, in regione incontro interlocutorio.

L’incontro è stato interlocutorio. Purtroppo, per certi versi, la proprietà, non si è schiodata dalle sue posizioni. L’unico risultato concreto, ottenuto da sindacati e dal sindaco di Montesarchio, Franco Damiano, è stato quello di poter contare sull’impegno diretto dell’assessore regionale al lavoro, Sonia Palmeri, La vertenza Moccia, questa mattina, è arrivata a palazzo Santa Lucia. L’assessore regionale al lavoro ha incontrato le parti, ossia, le organizzazioni sindacali, la proprietà, confindustria Benevento ed il primo cittadino di Montesarchio Damiano. Purtroppo, ancora una volta, il direttore dello stabilimento Moccia di Montesarchio Pancione ha spostato la questione sulla vicenda, complessiva, delle cave in regione Campania. A questa rimostranza, Nunzio Pino, rappresentate sindacale aziendale della Filca Cisl, ha ricordato al direttore che a Montesarchio c’è l’unica cava funzionante in Campania e che il comune l’ha messa a disposizione della Moccia, a condizioni veramente vantaggiose, Il voler mettere tutto su un tavolo regionale, quindi, vuol dire non voler risolvere il problema. Proprio per questo motivo, l’assessore Sonia Palmeri ha chiesto qualche giorno di tempo per poter intavolare una mediazione diretta con l’azienda. La proposta dei lavoratori, a fronte dei licenziamenti, è quella di poter costituirsi in una cooperativa per prendere in fitto un ramo di azienda e continuare la produzione. In questo modo, si potrebbe anche poter usufruire del decreto Genova per prospettare una innovazione dei mezzi di produzione, per la quale i lavoratori sono anche disposti ad investire il loro Tfr. Purtroppo, però, i segnali che sono arrivati al tavolo dell’assessorato dalla proprietà sono ancora una volta sconfortanti. Sembra che Moccia non voglia recedere dalla decisione dei licenziamenti e di fare altro nello stabilimento di via Benevento a Montesarchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.