Morti sul Lavoro, la Strage Continua. La nota di Franco Petraglia

Secondo l’Osservatorio indipendente di Bologna la strage continua nell’apatia della politica, soprattutto del ministero dell’Agricoltura, perchè un morto su cinque sui luoghi di lavoro di tutte le categorie è causato dal ribaltamento di un trattore. Nel primo trimestre del 2017 sono già 138 le vittime sui luoghi di lavoro,” oltre 280 con i morti sulle strade e in itinere se vengono conteggiati come fanno nelle statistiche ufficiali”. L’aumento dei morti sui luoghi di lavoro è dell’1’5 per cento(due in più rispetto al 31 marzo 2016, ma sul 31 marzo 2008 l’aumento è del 5,8 per cento). Le cadute dall’alto in edilizia restano la seconda emergenza. Non riesco a capacitarmi perché il Governo fa orecchie da mercante di fronte ad un problema così serio: quello di tutelare la vita di tanti onesti lavoratori. Ci sono decine di milioni di lavoratori che, ahimè, non hanno rappresentanza in Parlamento. Voglio solo ricordare che la vita umana è il dono più prezioso che il Signore ha dato all’uomo. Spetta alle istituzioni, in un Paese civile e democratico,garantire più sicurezza sul lavoro e tutelare i diritti dei lavoratori. Prevalga, se non altro, la coscienza umana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.