Multe richieste 2 volte ad Avellino tramite Equitalia.

Multe richieste 2 volte ad Avellino tramite Equitalia. Lettere in Campania dal Concessionario Equitalia per cartelle ancora non notificate. Un Tutorial dedicato di Difesa Consumatori e Contribuenti spiega cosa fare, come muoversi, come difendersi. Da giorni stanno giungendo ai cittadini campani lettere da Equitalia in cui si richiede il pagamento di multe già saldate anni addietro o cartelle mai notificate che, con poche righe non molto chiare, si invita a liquidare entro pochi giorni con la rottamazione delle cartelle 2017. Ciò mentre nelle ultime ore gli sportelli sia di Equitalia che degli Enti, come ad esempio il Comune di Avellino, sono presi d’assalto dai cittadini che chiedono chiarimenti. L’Avv. Cristiano Ceriello, Presidente dell’Associazione nazionale “Difesa Consumatori e Contribuenti”, ha annunciato come dal 30 Marzo è disponibile un Tutorial, oltre che file gratuiti da scaricare, per offrire ai cittadini tutte le necessarie spiegazioni e soluzioni, nonché documenti a disposizione di tutti gli utenti. Un dovere per una Associazione dei Consumatori, ha sottolineato l’Avv. Ceriello.
LA STORIA: In prossimità della scadenza della cosiddetta “rottamazione 2017” delle cartelle esattoriali, da poco slittata dal 31 Marzo al 21 Aprile, Equitalia sta inviando ai cittadini campani lettere per posta ordinaria in cui, in pochissime e poco comprensibili righe a detta di quasi tutti i cittadini, si comunica l’esistenza di cartelle esattoriali non ancora notificate e che si sollecita a pagare, senza che si dia alcuna spiegazione sulla natura ed oggetto della richiesta di pagamento (multe, iva, irpef, tassa auto o altro?). Ancora poi, in particolare nell’Irpinia, sono centinaia e centinaia i casi di cittadini che si sono visti recapitare, tramite Equitalia, multe dal Comune di Avellino addirittura prescritte o già pagate anni addietro. Dopo numerose segnalazioni arrivate presso le sedi dell’Associazione di persona, per telefono e mail, l’Avv. Ceriello ha comunicato come “Difesa Consumatori e Contribuenti” ha pubblicato sul sito ufficiale e su vari canali, anche social, un proprio TUTORIAL in cui, nella maniera più semplice e chiara, si cerca di dare chiarimenti ai cittadini sulla natura e senso di queste comunicazioni di Equitalia. Cosa fare, come muoversi, a chi fare istanza? Queste alcune delle tante domande a cui si cerca di dare veloci risposte con il nuovo Tutorial pubblico di Difesa Consumatori e Contribuenti (relatore lo stesso Avv. Cristiano Ceriello) e, soprattutto, con i file da scaricare aperti a tutti i cittadini, dal 30 Marzo messi a disposizione dall’Associazione dei Consumatori sul proprio sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.