Nei campi l’80% delle acque usate per irrigare

“Gli agricoltori hanno il dovere di sollecitare ogni misura che favorisca l’uso sostenibile delle risorse idriche”. È il messaggio che ha lanciato ieri Gennarino Masiello, presidente di Coldiretti Campania, durante la tavola rotonda organizzata ieri dal Consorzio di Bonifica Sannio Alifano ad Ailano, sulla traversa fluviale del Volturno. Un impegno e un auspicio che è diventato oggetto di confronto con il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Dai dati illustrati dal presidente del Consorzio Santagata e dal direttore Natalizio, emerge che l’80% delle acque utilizzate in agricoltura sono destinate all’irrigazione dei campi. “Un dato – sottolinea Masiello, vicepresidente nazionale di Coldiretti – che, in periodi di forte crisi idrica dovuta anche ai mutamenti climatici, pone il tema dell’innovazione tecnica e tecnologica a favore della sostenibilità. Se pensiamo che in Israele l’uso irriguo scende al 40%, come ha evidenziato il presidente De Luca, diventa ancor più urgente spingere sull’agricoltura di precisione con strumenti come Irry Sat, il controllo satellitare lanciato dal Consorzio Sannio Alifano. Conoscere in tempo reale il consumo di acqua della singola azienda, incrociandolo con il controllo agronomico dei fabbisogni, avrà l’effetto di rivoluzionare la gestione irrigua. E visto che l’acqua è un bene comune, con effetti diretti sul benessere e sulla vita dei cittadini, noi agricoltori abbiamo il dovere di fare la nostra parte. L’acqua è la sfida del futuro, con enormi costi per l’economia, per l’ambiente e per la società. Sono due gli elementi strategici di questa sfida in agricoltura: il risparmio idrico e la conservazione dell’acqua per usarla quando manca. Coldiretti è pronta a lavorare in questa direzione e chiediamo alla Regione Campania di investire in questo percorso”. L’incontro organizzato dal Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano ricade nella Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione, promossa dall’ANBI – Associazione Nazionale Consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue. Hanno partecipato alla tavola rotonda anche il sindaco di Ailano Vincenzo Lanzone, il presidente del Consorzio Alfonso Santagata, il professor Guido D’Urso dell’Università Federico II, il direttore nazionale dell’ANBI Massimo Gargano, l’eurodeputato Nicola Caputo. In sala anche il presidente di Anbi Campania Vito Busillo e il direttore regionale di Coldiretti Salvatore Loffreda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.